“Senza meditazione l’uomo è malato: in lui manca qualcosa, non è integro. E’ una semplice folla di pensieri senza alcun centro: il benessere nasce solo quando si è centrati, radicati, stabilizzati”. (Da: Il Libro Aerancione – Tecniche per il risveglio della consapevolezza – Osho)

A proposito di natura e benessere, è un aspetto del proprio training che non bisognerà mai trascurare. Come puoi meditare se, oltre a essere in sintonia con te stesso, con le tue istanze più profonde, non ritrovi l’armonia fisica? Ci sono alimenti che possono aiutarti nell’immediato?

mirtilli

La foto è solo un esempio, direi piuttosto banale. Si tratta di mirtilli. Ma non sottovalutare il suggerimento. Abbi sempre cura di te stesso, sia della tua salute mentale, prodigandoti come ben sai con la meditazione, sia di quella fisica. Ora, comunque, chiarisco perché ho citato i mirtilli. Non è per fargli pubblicità, non ne hanno bisogno …

Non distinguer mai, se non per ragioni pratiche, la mente dal corpo. In realtà il continuum esistenziale è il medesimo. Separarli è solo opportunismo, convenienza. Un breve aneddoto. Quando il mio maestro zen si accorse che ero troppo teorico mi chiese subito di rintracciare, all’istante, la mia mente ed esporgliela senza preamboli, senza paraventi. Afferrai quasi subito l’antifona. Avevo una manciata di mirtilli e glieli offrii …

In realtà non so perché ho compilato questo post. Sento la necessità di ristrutturare il blog che trascuravo ormai da tempo e suppongo sia una buona occasione per riprendere confidenza con lo strumento informatico. Un sorriso, a presto.

“Salute e cura della persona” su Amazon