Non fate agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi stessi. (Buddha Shakyamuni)

Come volete che gli uomini facciano a voi, così fate a loro. (Gesù di Nazareth – Luca 6:31)

Diffusione del Buddhismo ai tempi di Gesù

Le notizie sulla diffusione del Buddhismo antico offrono un quadro abbastanza sorprendente.

Occorre premettere che già ai tempi delle conquiste di Alessandro il Grande si venne a creare un ponte culturale fra oriente e occidente che pose le premesse per la futura circolazione di idee, oltre che di tessuti, arte, spezie e quant’altro.

Symbol

Non a caso, ad esempio, nell’odierno Afghanistan sorgevano fino a poco tempo fa delle immense statue del Buddha, purtroppo fatte demolire sulla spinta del fanatismo iconoclasta dei Talebani. Tali statue rappresentavano una delle varie testimonianze dell’antica diffusione del Buddhismo, dovuta sia ai Greci e Macedoni che ritornavano dall’India, ma soprattutto alle “missioni” proselitiste del Re Asoka, giunte fino ad Antiochia, Alessandria e Macedonia.

Quindi, 200 anni prima di Gesù, il Buddhismo era già presente anche ad Antiochia di Siria, cosa che rende quantomeno possibile che Gesù abbia avuto la possibilità di entrare in contatto con persone di tale formazione e magari studiare e trarre ispirazione dalla via del Buddha.

NOTA
Il Re Asoka, della dinastia Maurya, per la sua efficacia nell’affermazione del buddismo, fu chiamato “colui che, per secondo, mise in moto la Ruota della Legge”. Da setta polemica e riformatrice del brahmanesimo, con Asoka il neonato Buddhismo indiano divenne perciò religione universalistica basata sulla pratica delle virtù naturali: amore per la vita, devozione verso i genitori, gli anziani e i maestri, amore per la verità e rifiuto assoluto della violenza. Sotto Asoka, i funzionari provinciali istruivano la popolazione nel Dharma e i missionari esportavano la dottrina nello Sri Lanka, in Egitto, a Cirene, nell’Epiro, in Siria e in Macedonia. Grazie al suo senso religioso della vita e allo spirito di fratellanza per tutti gli uomini, probabilmente Asoka è stato il primo al mondo a realizzare una forma di proselitismo universale.

Molti Autori, di fronte all’evidente somiglianza fra i concetti presenti nella predicazione di Gesù e il Dharma, hanno addirittura ipotizzato un viaggio in India da parte di Gesù, magari durante i lunghi anni che hanno preceduto la sua missione e di cui i vangeli non danno alcuna notizia.

Tuttavia, come abbiamo appena constatato, la possibilità di incontrare il Buddhismo nella Palestina di 2000 anni fa o quantomeno nelle zone immediatamente circostanti era assolutamente possibile, anche senza dover fare lunghi viaggi.