Meditare.info

Il canto di Metta, la gentilezza amorevole buddhista

Il bellissimo canto, in lingua pali, di “Metta”, la gentilezza amorevole buddhista! (Un filmato con il canto è in fondo alla pagina dopo il testo). Il termine mettā della lingua Pali, maitrī in sanscrito, significa benevolenza, gentilezza amorevole, amichevolezza, buona volontà, e interesse attivo per gli altri.

Il testo del canto è costituito dal contributo di vari maestri, a partire da Sariputta (discepolo contemporaneo del Buddha) e Buddhagosa (monaco indiano e accademico del V sec), che attinsero da alcuni discorsi del Buddha. Tra coloro che ascoltano la recitazione di questo canto, come di altri discorsi del Buddha, molti non ne conoscono appieno il significato e, perciò, ne ottengono benefici minimi. La traduzione italiana del canto affiancata all’ascolto e alla recitazione, risponde al bisogno di tanti meditatori.

La meditazione per lo sviluppo di mettā è corollario alla meditazione Vipassana, anzi la sua logica conclusione. È una tecnica grazie alla quale irradiamo amorevole gentilezza e benevolenza verso tutti gli esseri, inviando consapevolmente nell’atmosfera intorno a noi le vibrazioni calmanti e positive dell’amore puro e compassionevole. Mettā purifica e rinforza la mente, ha la capacità di risvegliare le qualità positive latenti, che aiutano nella trasformazione spirituale della nostra personalità.
Buddha la insegnò per aiutare a condurre una vita più pacifica e armoniosa:

“Come un tizzone ardente irradia calore, fate fluire la sensazione di pace e benevolenza dal vostro corpo in tutte le direzioni. Pensate a tutti gli esseri: quelli vicini e più cari, quelli che vi sono indifferenti, e quelli che non possono esservi amici, quelli che conoscete e quelli che non conoscete, vicini o lontani, umani e non umani, grandi e piccoli, senza alcuna distinzione; rivolgete a tutti i vostri sentimenti di amicizia e di compassione, di amore e benevolenza.”

POSSA IO ESSERE LIBERO DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERO DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERO DALLA SOFFERENZA FISICA
AVERE CURA DI ME STESSO E VIVERE SERENAMENTE

POSSANO MIA MADRE E MIO PADRE,
I MIEI INSEGNANTI,
PARENTI ED AMICI
E I COMPAGNI SPIRITUALI
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE

IN QUESTO MONASTERO/BOSCHETTO
POSSANO TUTTI GLI YOGIS/MEDITATORI
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE

IN QUESTO MONASTERO/BOSCHETTO
POSSANO TUTTI I MONACI
E NOVIZI
I LAICI
E LE LAICHE
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE

POSSANO I MIEI BENEFATTORI
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE

POSSANO LE NOSTRE DIVINITÀ PROTETTRICI
IN QUESTO TEMPIO
IN QUESTA RESIDENZA
IN QUESTO POSTO
POSSANO LE DIVINITÀ PROTETTRICI
ESSERE LIBERE DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERE DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERE DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSE E VIVERE SERENAMENTE
POSSANO TUTTI GLI ESSERI
TUTTE LE COSE VIVENTI
TUTTE LE CREATURE
TUTTI GLI INDIVIDUI
TUTTE LE PERSONALITÀ
POSSA TUTTO IL GENERE FEMMINILE
TUTTO IL GENERE MASCHILE
TUTTI GLI ILLUMINATI/SAGGI
TUTTI COLORO CHE NON SONO ILLUMINATI/SAGGI
POSSANO TUTTE LE DIVINITÀ
TUTTI GLI ESSERI UMANI
TUTTI COLORO CHE SONO IN UNO STATO/REAME INFELICE
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALÒLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE
POSSANO GODERE DI CIÒ CHE POSSIEDONO
SENZA PERDITA ALCUNA
AVENDO IL KAMMA COME LORO VERA PROPRIETÀ

IN DIREZIONE DELL’EST
IN DIREZIONE DELL’OVEST
IN DIREZIONE DEL NORD
IN DIREZIONE DEL SUD
IN DIREZIONE SUD-EST
IN DIREZIONE NORD-OVEST
IN DIREZIONE NORD-EST
IN DIREZIONE SUD-OVEST
IN DIREZIONE DEL BASSO
IN DIREZIONE DELL’ALTO

POSSANO TUTTI GLI ESSERI
TUTTE LE COSE VIVENTI
TUTTE LE CREATURE
TUTTI GLI INDIVIDUI
TUTTE LE PERSONALITÀ
POSSA TUTTO IL GENERE FEMMINILE
TUTTO IL GENERE MASCHILE
TUTTI GLI ILLUMINATI/SAGGI
TUTTI COLORO CHE NON SON ILLUMINATI/SAGGI
POSSANO TUTTE LE DIVINITÀ
TUTTI GLI ESSERI UMANI
TUTTI COLORO CHE SONO IN UNO STATO/REAME INFELICE
ESSERE LIBERI DAL PERICOLO E DAL MALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA MENTALE
ESSERE LIBERI DALLA SOFFERENZA FISICA
AVER CURA DI SE STESSI E VIVERE SERENAMENTE
POSSANO GODERE DI CIÒ CHE POSSIEDONO
SENZA PERDITA ALCUNA
AVENDO IL KAMMA COME LORO VERA PROPRIETÀ

VERSOL’ALTO FINO ALLA PIÙ ELEVATA ESISTENZA
E SCENDENDO FINO A QUELLA PIÙ BASSA
NELL’INTERO UNIVERSO
QUALSIASI ESSERE CHE SI MUOVE SULLA TERRA
POSSA ESSERE LIBERO DALLA SOFFERENZA E DAL MALE
E DALLA SOFFERENZA FISICA E DAL PERICOLO

VERSO L’ALTO FINO ALLA PIÙ ELEVETA ESISTENZA
E SCENDENDO FINO A QUELLA PIÙ BASSA
NELL’INTERO UNIVERSO
QUALSIASI ESSERE CHE SI MUOVE NELL’ACQUA
POSSA ESSERE LIBERO DALLA SOFFERENZA E DAL MALE
E DALLA SOFFERENZA FISICA E DAL PERICOLO

VERSO L’ALTO FINO ALLA PIÙ ELEVATA ESISTENZA
E SCENDENDO GIÙ FINO A QUELLA PIÙ BASSA
NELL’INTERO UNIVERSO
QUALSIASI ESSRE CHE SI MUOVE NELL’ARIA
POSSA ESSERE LIBERO DALLA SOFFERENZA E DAL MALE
E DALLA SOFFERENZA FISICA E DAL PERICOLO

Buddhismo & Meditazione (amazon)
Buddha e Buddismo (macrolibrarsi)
Da: sangye.it (fonte del canto)
http://www.bibliotecavipassana.org
Mettā (wikipedia)