Buddha

Non fabbricatevi idee sul mondo né per la conoscenza, né per il comportamento virtuoso, né per l’osservanza religiosa; inoltre, evitate di pensare a voi stessi come superiori, inferiori o uguali ad altri. I saggi lasciano andare l’idea di un sé e, liberi da appigli, non dipendono dalla conoscenza. Non disputano sulle credenze né abbracciano alcun punto di vista. Per coloro che non nutrono desiderio per entrambi gli estremi del divenire o del non-divenire, qui o in un’altra vita, non è possibile aderire a credenze intrattenute dagli altri. Né si formano la minima idea rispetto alle opinioni viste, udite, o pensate. Come si possono influenzare quei saggi che non si appigliano a nessuna credenza?

(Dal Sutta Nipata)

Buddhismo & Meditazione (amazon)
Buddha e Buddismo (macrolibrarsi)
https://en.wikipedia.org/wiki/Sutta_Nipata