Sia con che senza medicine, si può guarire dalle malattie che sono causate da karma e afflizioni. Ma non si può guarire per sempre. E’ impossibile avere una guarigione definitiva dalla malattia, non solo in questa ma anche nelle vite future. Non è possibile perché le medicine non rimuovono la causa che sono karma e afflizioni. Le medicine possono guarire ma solo temporaneamente perché non purificano karma e afflizioni; ecco perché non possono curare per sempre.

Non si può fare un’operazione per eliminare la rabbia dal cuore-mente di una persona. Non si può fare un’operazione in un ospedale. ‘Oh, ho troppa rabbia’, e poi chiamare il dottore e prendere un’ambulanza per andare in ospedale e chiedere al primario, “ho troppa rabbia, per favore mi operi, la tolga. Ma forse potrebbe lasciarmene un po’, non me la levi completamente, potrebbe lasciarne un po’ in caso qualcuno mi offenda, in caso qualcuno mi raggiri. Ho bisogno della rabbia, così me ne lasci un po’”.

Scherzo. “Oh, se mi levi tutta la rabbia poi non avrò sostegno”. Ci si sente senza sostegno. Sarebbe analogo con l’attaccamento. In ogni caso l’ignoranza, la rabbia, l’attaccamento, non si possono operare; non si può operare con forbici o armi o con lame. Non si possono levar via. Si possono operare solo le cose fisiche grossolane, come tagliar via il cancro o altre cellule. In ospedale non si può operare la mente con quegli strumenti, tirar via le afflizioni, eliminare il pensiero che si cura di se stesso in modo da rendersi una persona totalmente pura -senza il pensiero che si cura di sé- in modo che la persona abbia solo bodhicitta. Se fosse quello il caso allora quell’operazione sarebbe la più cara. Se si potesse andare in ospedale e eliminare il pensiero che si cura di sé, lasciando solo bodhicitta, quella sarebbe l’operazione più costosa. Costerebbe un miliardo, un fantastilione di dollari. Scherzo, non è così.

Kyabge Thubten Zopa Rinpoce – dagli insegnamenti dati durante il ritiro a Bendigo, Australia, il 3 aprile 2011