Meditare.info

I Sentieri dell’Anima – Osho

«L’uomo è fondamentalmente un vagabondo. I giorni primordiali dovevano essere duri, ma infinitamente belli. Prima che iniziasse a coltivare i campi, l’uomo era di certo un vagabondo, poiché viveva di caccia. Quel vagabondo vive ancora nel tuo essere. Anche se ora è stato ridotto a un turista.

Un turista è qualcosa di orribile: con i suoi occhiali da sole, con la macchina fotografica sulla spalla, non vede niente; è tutto concentrato a scattare fotografie. Eppure, nello spirito stesso dell’essere umano c’è un anelito a esplorare spazi nuovi; e questo anelito non dev’essere ridotto nel fare il turista.

Questo anelito può essere trasformato e quello stesso vagabondo può orientarsi verso la dimensione interiore: proprio in questo consiste il segreto della meditazione. E ricorda che in te non c’è uno spazio ristretto; al contrario, esiste uno spazio sconfinato, vasto come l’intero universo.

E questo perché l’esteriorità e l’interiorità devono essere equilibrate: l’esistenza si occupa di mantenerle in un equilibrio costante. Nel tuo piccolo corpo hai una dimensione di consapevolezza vasta come l’intero universo. Ogni uomo ha l’universo dentro di sé. Inoltre ricorda: nell’interiorità dimora la tua libertà autentica, poiché la tua consapevolezza non può essere intaccata da nessun altro. Tu sei l’unico padrone del tuo essere.»

«Amore – Purtroppo né gli uomini né le donne co­noscono l’amore: hanno dimenticato cosa sia realmente. È rimasta in uso solo la parola “amore”… assolutamente vuota di significato. L’amore nasce solo in colui che conosce se stes­so. L’amore è la luce che colma il cuore meditativo. L’amore è la fiamma che si accende in te, quando le crei uno spazio nella tua interiorità. Dopo che avrai gettato via i tuoi pensieri e i tuoi pregiudizi…

Il bene e il male – L’idea stessa di giudicare gli altri è irreligiosa; ma tutte le religioni hanno commesso il crimine di giudicare gli altri! Tutte le religioni vi hanno dato l’idea di ciò che è bene e di ciò che è male, di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato, di cos’è la virtù e di cos’è il peccato. Inculcandovi queste idee, vi hanno corrotti.

La pace – La pace non è qualcosa che puoi andare a comprare al mercato. La pace è uno stato interiore che devi meritare, diventando un testimone della mente. Nel­l’istante in cui la mente si fermerà, in te dilagherà la pace: una pace che trascende qualsiasi comprensione, poiché non c’è più nessuno che comprenda. Non c’è più la tua vecchia mente che cercava sempre di comprendere tutto.

Trascendere – Tu sei circondato dal “miracoloso”: non occorre cercarlo! Ecco perché continuo a ripetere con insistenza: ovunque si sieda un meditatore quel luogo diventa benedetto, diventa sacro. Coloro che sono rimasti confinati nella loro mente hanno perso la grande opportunità offerta dall’esistenza di esplorare il trascendente. Il trascendente non può essere esplorato con i razzi: per esplorarlo devi chiudere gli occhi e imparare l’alchimia di trascendere la mente.

Imperatori – Io non sono contrario alle comodità, ma sono sicuramente contrario al fatto che vi lasciate condizionare dalle comodità. Dovete essere padroni di voi stessi in questo mondo… amate ogni cosa, ma non cedete ad alcuna schiavitù. Godete tutto ciò che la vita vi offre, come imperatori, non come mendicanti!

Tu sei il mondo – Di fatto tu sei il mondo intero, un mondo in miniatura. Se il tuo essere è addormentato, soffri inutilmente a causa di incubi; se il tuo essere è risvegliato, sei ricolmo di benedizioni immense e di estasi immense, qualcosa che solo pochissimi esseri umani al mondo hanno conosciuto.»

(Da: I Sentieri dell’Anima – Osho)

Osho su Amazon
Osho – Macrolibrarsi
Osho.com
it.wikipedia.org/wiki/Osho
Oshoba.it
Aforismi di Osho su meditare.it