“Venti minuti di attenzione intensa e senza fatica valgono infinitamente di più di tre ore di applicazione con la fronte aggrondata, con il sentimento del dovere compiuto: «Ho lavorato sodo».

Ma, contrariamente a quanto sembra, ciò è anche molto più difficile. C’è nella nostra anima qualcosa che rifugge dalla vera attenzione molto più violentemente di quanto al corpo ripugni la fatica. Ecco perché ogni volta che facciamo veramente attenzione distruggiamo una parte di male in noi”.

(Simone Weil)

http://it.wikipedia.org/wiki/Simone_Weil