Il Giorno del Grande Uno, com’e’ gia’ stato battezzato, in effetti ricorda un po’ il Giorno del Grande Cocomero di Charlie Brown, il protagonista delle celebri strisce a fumetti dei Peanuts di Charles Schulz.

L’11-11-11, ‘data palindromo’ che ha una simmetria assoluta nella lettura (sia da sinistra a destra, che viceversa), e’ ora in arrivo per giunta di venerdi’, elettrizzando proprio tutti: superstiziosi, appassionati di numerologia, cultori di discipline esoteriche, navigatori del web e scienziati, oltre che noi, comuni mortali che assisteremo (inevitabilmente) al singolare evento.

Tanto piu’ se si pensa che la strana sequenza numerica si e’ verificata una volta sola nella storia del mondo occidentale, con un’ancor maggiore perfezione, quando cioe’ nel Medioevo cadde l’11 novembre del 1111. Ne’ capitera’ mai piu’ nel corso del tempo, a meno di imprevedibili mutamenti nel calendario gregoriano.

L’ora x scocchera’ alle 11 e 11 minuti e 11 secondi. Secondo alcuni, la serie numerica contiene temibili minacce: tanto da ispirare anche un film dell’orrore omonimo, del regista Darren Lynn Bousman, quello di “Saw” per intendersi, visto che il numero 11 11 potrebbe mettere gli uomini, a detta di alcuni, in contatto col mondo soprannaturale.

Per prepararsi come si deve Torino, citta’ ‘magica’ per eccellenza, ospitera’ nel prossimo fine settimana “I conti non tornano. Il fascino dei numeri tra scienza e mistero”, grande convegno internazionale organizzato dal Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, all’ombra della Mole, tra l’11 e il 13 novembre.

“I numeri rappresentano il noto e il razionale per eccellenza -spiega all’Adnkronos Massimo Polidoro, tra i principali animatori del Cicap-Eppure, dai numeri irrazionali dei pitagorici alla sezione aurea, sono tantissimi i misteri della matematica, che affascinano e incuriosiscono”.

mysterium.blogosfere.it
adnkronos