Cervello, i ricordi belli vanno verso l’alto. Essere al ‘settimo cielo’ non è solo una metafora, lo dimostra una ricerca olandese.

Quando si è felici ci si sente “al settimo cielo”, “alle stelle” o semplicemente “su”, mentre nei momenti di tristezza, il morale “è giù” o addirittura “sprofondato”. Si tratta di metafore linguistiche ma non solo.

Una ricerca olandese ha dimostrato che tali posizionamenti nello spazio sono utilizzati dal cervello per la codifica degli stati emotivi. … la rievocazione dei ricordi positivi è agevolata dall’esecuzione dei movimenti verso l’alto, mentre quelli verso il basso facilitano il ricordo di episodi negativi.

In un primo esperimento i ricercatori hanno chiesto a un gruppo di volontari di muovere delle biglie verso l’alto o verso il basso in una scatola al ritmo di un metronomo, rievocando ricordi positivi o negativi, sollecitati da domande come “racconta un episodio in cui ti sei sentito orgoglioso di te stesso” oppure “in cui ti sei vergognato di te stesso”. …