Il mistero di Campodimele, il paese dei centenari. Una vita piu’ lunga e salutare grazie ad un gene mutato che consente di eliminare i grassi presenti nel sangue. Lo ha identificato tra gli abitanti di un paese del Lazio il gruppo dell’universita’ di Roma la Sapienza coordinato da Marcello Arca.

Pubblicata sul Journal of Clinical endocrinology and metabolism, la scoperta si basa sull’indagine genetica a tappeto condotta fra gli abitanti di Campodimele, in provincia di Latina.

I dati indicano che i soggetti analizzati presentano valori particolarmente bassi di colestero totale e Ldl, il cosiddetto “colesterolo cattivo”.

Di qui la scoperta di una mutazione nel gene che sintetizza la proteina chiamata Angptl3, che rallenta l’eliminazione delle lipoproteine che trasportano il colesterolo e i trigliceridi nel sangue.

Oltre a presentare valori bassissimi di colesterolo, i portatori della mutazione, godono di una specie di protezione contro aterosclerosi e diabete.

ansa.it
mysterium.blogosfere.it