Cos’è questa polemica del posto fisso? Ma siamo impazziti? Riflettete un po’, il premier Monti ha ragione. I suoi elevati e superbi insegnamenti travalicano la mediocre bassezza dei luoghi più comuni per svettare nell’Olimpo dell’eccellenza …. cattedratica.

Le pochezze da superare sono proprio tante. Vediamo un po’ ciò che di fisso potremmo da subito eliminare. Innanzitutto, siccome questo è un blog che si occupa soprattutto di spiritualità mi sovviene il credo fisso. Che noia, la medesima religione per tutta la vita! Bisognerebbe cambiare. Quindi, via col Buddhismo che, tra l’altro, mi sembra sempre più promettente. E perché non aderire all’Islam che, ad esempio, se non sbaglio, in tema di dottrina economica mi sembra molto, ma molto più umano dello strenuo capitalismo di matrice cristiana? Ovviamente le scelte sarebbero ampie. Le religioni sono altrettanto numerose dei partiti politici. Lascio, pertanto, ai lettori, il compito d’immaginarsi in un Tempio invece che in una Chiesa, e via dicendo …

Bene, ma perché limitarsi a superare, unicamente, la pervicace idiosincrasia della religione fissa? Ci sarebbero, tra l’altro, da sostituire: la moglie fissa; il marito fisso; il parlamentare fisso, il senatore fisso (ce ne sono alcuni che sembra germoglino e avvizziscano direttamente sui medesimi scanni); il presidente fisso (ce ne sono di tutti i tipi, basta saper scegliere); i polli fissi, cioè tutti quelli convinti che questo Governo sia diverso dal precedente; e infine, per concludere, il blogger fesso, cioè io stesso che scrivo ancora di queste scempiaggini.

Ma attenzione, dal biasimo alle abitudini fisse, alla lode ai polli (fatti) fessi – nonché spennati – il passo è breve! …

Il posto fisso per Monti è monotono. Ma la figlia del ministro Fornero ne ha due