Gira il mondo per spiegare come “fare pace con la terra” e la sua lotta è stata premiata con il Right Livehood Award, il Nobel per la Pace alternativo. Martedì all’Unical riceverà la laurea honoris causa. E in un’intervista al Quotidiano parla di acqua, biodiversità, lotta ai brevetti. E svela: «L’eco-apartheid è contro le donne».

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Tempo fa in un’intervista ha detto che la terra non andrebbe ferita nemmeno con un paio di tacchi. Lei, Vandana Shiva, gira il mondo per spiegare come “fare pace con la terra” (dal titolo del suo ultimo libro), calzando ballerine e avvolta da sei metri di colorato sari. Laureata in Fisica quantistica, ha dedicato il suo impegno alla salvaguardia del pianeta. Teorica dell’ecologia sociale, combatte l’eco – apartheid e le grandi multinazionali che a colpi di Ogm e monocolture intensive minacciano la biodiversità e l’autosufficienza delle popolazioni. La sua lotta è stata premiata con il Right Livehood Award, il Nobel per la Pace alternativo. Martedì, alle 9 e 30 in Aula Magna, le verrà conferita la laurea magistrale ad honorem in Scienze della Nutrizione da parte dell’Università della Calabria. E già lunedì sarà ad Arcavacata (aula consolidata 3 cubo 16C, ore 17), per discutere di globalizzazione, sovranità alimentare ed ecologia sociale. …

Da ilquotidianoweb.it del 07-04-13, leggi tutta l’intervista di Maria F. Fortunato …
Fare la pace con la terra – Vandana Shiva – Amazon.it