L’altro ieri, dopo una breve meditazione, mi è sorto, pressoché d’improvviso, un dubbio. Chi fu il primo antipolitico della storia? Che io sappia e con buona pace di alcune pur eccelse (?) personalità – che proprio per questo preferisco non menzionare – il primo antipolitico fu Gesù, indicato da taluni come il Cristo, da talaltri detto il Nazareno.

In cuor mio sorrido perché immagino i pensieri indignati di qualche lettore occasionale che prima proietta e poi idolatra gli stereotipi culturali con cui non sospetta nemmeno di essersi identificato. Quindi, tranquilli, non sto paragonando il Cristo al Grillo o viceversa, ci mancherebbe altro. Semmai è il Grillo che, con ogni probabilità, è in sintonia con quella bontà d’animo che dovrebbe improntare le azioni di ogni politico. Concludo: le vere “personalità” badano ai fatti – si curano del diritto ad esistere – giammai alle forme.