Chi era Gesù? Alla luce dei risultati della ricerca storica moderna, fondata sullo studio oggettivo di tutte le fonti disponibili, possiamo affermare che Gesù è stato un riformatore del Giudaismo, non un fondatore di nuove religioni, tantomeno del Cristianesimo, che si è andato configurando e sviluppando solo alcuni decenni dopo la sua morte. (Vedi ad esempio Gesù ebreo; Autore: Calimani Riccardo; Editore: Mondadori, 2001; Collana: Oscar saggi)

Gesù era un rivoluzionario, più che un semplice riformatore, perché ribaltò completamente la mentalità dell’epoca: il Giudaismo era infatti una religione tipicamente nazionalista, legalista e autoritaria, mentre l’insegnamento di Gesù era assolutamente individuale, interiore, spirituale, pacifico.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Nel Giudaismo fare il bene era un dovere da compiere sotto la spinta di minacce anche fisiche, oltre che morali. Per Gesù fare del bene “fa bene” innanzitutto a chi lo fa. Un concetto molto “moderno”, perfino in linea con la medicina psicosomatica, in un mondo dove la maggior parte delle religioni (come avviene a tutt’oggi) faceva leva su premi e punizioni, e su eventuali paradisi futuri, e non su una esigenza interiore o puramente etica.

Molti si sorprenderebbero nel verificare come, nei vangeli, Gesù non si preoccupa di ciò che avviene dopo la morte, ma parla sempre del QUI-ED-ORA e dell’ATTEGGIAMENTO MENTALE della persona, INDIPENDENTEMENTE DALLE SUE CONVINZIONI RELIGIOSE!

Molti missionari cristiani dovrebbero leggere proprio quei…. vangeli che loro stessi ritengono di predicare e diffondere! Scoprirebbero che Gesù non ha mai chiesto a nessuno di cambiare la propria religione, nemmeno ai pagani, semmai di mettere in discussione la propria mentalità, la propria vita, i propri obiettivi.

Quando incontrava i samaritani, Gesù non gli proponeva certo di convertirsi al Giudaismo e tantomeno ad un ipotetico “cristianesimo”, ma anzi elogiava, se era il caso, il loro atteggiamento, le loro intenzioni, la loro FEDE intesa come ATTEGGIAMENTO INTERIORE e non come LISTA DELLE COSE A CUI SI DEVE CREDERE (questa semmai è semplice CREDULITA’ e non FEDE).

– Da: http://www.cristianesimo.it
Gesù ebreo by Riccardo Calimani – amazon