In principio, gli dei e le dee tennero un’elezione per stabilire chi fosse più adatto a guidare l’universo. Il primo candidato era Agnidevaputra, il Dio del Fuoco.” Io sono il più forte”, disse, “spetta a me il comando. Guardate il mio potere”. E non appena cominciò a cantare con voce potente, un immenso fuoco divampò dal centro dell’universo e iniziò a bruciare tutto. Le altre divinità tremarono di paura e tutte levarono la mano per eleggere Agnidevaputra. Tutte tranne Valahakedeputra, il Dio dell’Acqua.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen - buddhismo

Valahakedeputra disse: “Io posso controllare il fuoco”. E immediatamente creò un immenso diluvio per estinguere il fuoco. Via via che le acque dell’inondazione crescevano, tutti gli dei e le dee alzarono la mano per votare lui, tranne Saradadevi, la dea dell’arte e della saggezza.

Saradadevi disse: “Cari amici, il fuoco e l’acqua possono spaventare le persone, ma io genero la bellezza. non appena inizierò a danzare, vi dimenticherete completamente del fuoco e dell’acqua”. Saradadevi allora danzò e cantò, e tutte le divinità andarono in estasi. Invece di bere l’acqua con la bocca, cominciarono a versarsi il vino nelle orecchie, negli occhi e nel naso. Resi sgomenti dal potere di Saradadevi, tutti gli dei e dee alzarono la mano, tranne Santidevaputra, il Dio della pace, della Consapevolezza e della chiara comprensione.

Santidevaputra disse: “Io sono il Dio della Pace. Pratico sempre la consapevolezza e la chiare comprensione. Che mi votiate o meno, io guido me stesso. Per guidare l’universo, dovete prima guidare voi stessi. Per guidare voi stessi, dovete essere in grado di guidare la vostra mente, dovete praticare la consapevolezza e la chiara comprensione“. Tutti gli dei e le dee riconobbero la forza di Santidevaputra e lo elessero all’unanimità. Avevano compreso che la pace è la forza più potente nel mondo.

Maha Ghosananda
Buddhismo & Meditazione – Amazon
Buddha e Buddismo – Macrolibrarsi