Uniti nell’equilibrio verso la creazione della nuova umanità. Il grande cambiamento arriverà dalla coscienza collettiva risvegliata e non da un solo essere umano. La nuova umanità non vuole nè leader, nè messia, nè guru ma condivisione e collaborazione tra le anime.

Non siamo un gregge che ha bisogno ancora una volta di pastori e leader spirituali! Che ognuno di noi diffonda a suo modo la conoscenza per il più alto e miglior bene di tutti, ma diffidate di chi mantiene un più o meno tacito e gratificante assenso nel farsi definire messìa, capo spirituale, leader o quantaltro. Questi personaggi sono in primo luogo l’autocelebrazione di sé stessi. Per quanto le parole siano più o meno condite di miele e zucchero, non se ne avverte vera umiltà … ma il bisogno di essere considerati un’icona, di essere quasi divinizzati e riconosciuti come eletti dalla massa. Parlano molto e ascoltano poco.

Essi cercano, soprattutto, consensi, parole affettuose e ammirazione dagli altri. Questo li anima e li rinvigorisce perchè hanno bisogno di questo tipo di energia. Quando li leggete, quando li ascoltate, quando trovate le loro reazioni a critiche di dissenso o complimenti fin troppo mielosi, invocate il discernimento. Se guardate oltre le parole e le apparenze li potrete “sentire” e “vedere” per quello che realmente sono: una sorta di vampiri energetici.