Differenze tra politici e cittadini

written by nick.salius

 

In genere, pressappoco, al’incirca.

– Quando un Politico lavora … significa che sta decidendo cosa deve fare un buon Cittadino.
– Quando un Cittadino lavora … significa che sta facendo ciò che gli ha programmato il Politico.


– Quando un Politico fa un viaggio … è quasi sempre una visita di Stato (o attività di rappresentanza, ecc.).
– Quando un Cittadino fa un viaggio … significa che è pendolare.

– Quando un Politico ha un’amante … è sensibile ai bisogni emotivi del proprio elettorato.
– Quando un Cittadino ha un’amante … (uomo o donna che sia) è uno screanziato fedifrago.

– Quando un Politico adotta un cane … è contro la vivisezione.
– Quando un Cittadino adotta un cane … dovrà render conto delle sue spese di mantenimento al fisco.

– Quando c’è crisi … ogni Politico che si rispetti pensa alle tasche dei cittadini.
– Quando un cittadino va in crisi … pensa alle tasche dei politici.

Infine, ma anteponendo il Cittadino al Politico:

– Quando un Cittadino medita … rimane in stupefatto, comtemplativo silenzio.
– Quando un Politico medita … lascia stupefatti e senza parole i Cittadini.

Ce ne sarebbero tante. Se vi va aggiungetele ai commenti.

0 commenti

Rispondi

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti alla newsletter e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Meditare.info è un blog d'intrattenimento culturale gratuito i cui aggiornamenti su benessere, cultura, meditazione, mindfulness, religioni, spiritualità, salute, yoga, zen … sono occasionali. Loghi, marchi, immagini, testi e relativi commenti appartengono ai rispettivi autori o proprietari. Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono pubblicati, salvo diverse indicazioni, secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons.

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!