Ascendendo nel sovracosciente

Una discesa nel subcosciente non ci aiuterebbe a esplorare questa regione, perché ci immergerebbe nell’incoerenza o nel sonno, in una trance insensibile o in un torpore comatoso.

Un’investigazione o un’intuizione mentale può darci qualche idea diretta e costruttiva di queste attività nascoste; ma è solo ritirandosi nel subliminale o ascendendo nel sovracosciente e osservando da lì queste oscure profondità o estendendoci fino ad esse che possiamo divenire direttamente e totalmente consapevoli dei segreti dalla nostra natura subcosciente fisica, vitale e mentale, e assumerne il controllo.

(Sri Aurobindo – La Vita Divina – Libro 2)

Tutti i libri di Sri Aurobindo – Macrolibrarsi
Sri Aurobindo su Amazon.it
http://it.wikipedia.org/wiki/Sri_Aurobindo