Come una tartaruga - I sensi

Come una tartaruga
Proprio come una tartaruga ritira le proprie membra, così il saggio può ritrarre i propri sensi a volontà. Gli aspiranti alla conoscenza si astengono dai piaceri dei sensi, tuttavia continuano a desiderarli. Tutti questi desideri spariscono quando si vede l’obiettivo supremo. I sensi impetuosi riescono a spazzar via anche le menti di coloro che percorrono la via: vivono saggiamente coloro che soggiogano i sensi e mantengono la mente sempre assorta in me.
(Bhagavad Gita 2:58-61)

I sensi sono condizionati
Anche un uomo saggio agisce entro i limiti della sua propria natura … I sensi sono stati condizionati dall’attrazione per il piacevole e dall’avversione per lo sgradevole. Non farti comandare da loro; essi sono ostacoli sul tuo percorso.
(Bhagavad Gita 3:33-34)

Bhagavad Gita (amazon)
Mente, corpo e spirito (amazon)
Meditazione e focalizzazione (amazon)
Tradizioni indiane – Macrolibrarsi.it